Crostata integrale di Santin

E’ una crostata importante questa, l’ultima che ho fatto da onnivora! E’ buonissima e vi raccomando di mangiarla tiepida con una pallina di gelato di vaniglia.

 

crostata maurizio santin

Crostata integrale di Santin con croccante e frutta caramellata

 

Serves: 8

pasta frolla integrale di Maurizio Santin, dal libro Pasticceria le mie basi. Quantità per una teglia rettangolare, e 20 biscotti.

Ingredients

500 g di farina integrale
250 g di burro
140 g di zucchero a velo
3 tuorli bio
1 uovo bio
scorza di limone
PER IL RIPIENO
confettura di ciliegie (o quella che preferite)
mandorle tritate grossolanamente a copertura
1 pesca
2-3 piccole pere
20 g di burro
3 cucchiai di zucchero di canna

Instructions

Fate ammorbidire il burro. In una ciotola dell’impastatrice versate metà della farina il burro, l’uovo e i tuorli e avviate fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete il resto della farina e l’aroma scelto e lavorate ancora fino ad ottenere un panetto. Avvolgetelo in pellicola e fate riposare per una notte. Io ho messo in frigorifero per 30 minuti.
Rivestite la teglia che avete scelto imburrata e infarinata. bucherellate tutto il fondo e mettete in freezer per 20 minuti. Infornate in bianco a 190 per circa 25 minuti. Intanto in un pentolino fate sciogliere il burro versate la frutta con lo zucchero e fate caramellizzare ci vogliono circa 8 minuti.
Versate la marmellate sul guscio di frolla le mandorle e la frutta. Infornate ancora per circa 20 minuti o fino a quando i bordi saranno dorati.
Fate intiepidire e servite.

  • crostata integrale di santin
  • crostata santin crostata frutta caramellata
  • Buon fine settimana Golosoni!
  • Baci e alla prossima
  • Mony

17 Comments

  • Marghe ha detto:

    Quando una scelta come questa arriva spontanea dal cuore, con l’irruenza che solo le certezze hanno, è sacrosanto viverla a pieno!
    Ti ammiro e ti abbraccio

  • giuliana ha detto:

    Che darei per averne una fetta ora!!!

  • Simo ha detto:

    …ma che meraviglia…è irresistibile!

  • Anna Rita ha detto:

    Le scelte dettate dal cuore sono sempre le migliori. E non potevi scegliere dolce migliore per l’ultimo dolce da onnivora 🙂
    Un abbraccio Moni!

  • ricettevegolose ha detto:

    Anche io ormai cinque anni fa ho deciso di intraprendere (finalmente) la strada veg, non sono vegana perché occasionalmente mi capita di consumare latticini e uova ma soprattutto a casa, dove sono io a scegliere cosa fare entrare in dispensa e cosa cucinare, le preparazioni vegan sono all’ordine del giorno. E questa bella crostata si presterebbe benissimo ad essere rivisitata in questa chiave! Sono certa che anche il tuo sarò un percorso ricco di scoperte e soddisfazioni (la cucina vegetariana e vegana credo siano molto più stimolanti di quella tradizionale)…e anche la salute ringrazierà senza dubbio 😉 Buon percorso quindi, a presto!

    • Monica Zacchia ha detto:

      Tu sarai il mio punto fisso nella ricerca e nello studio delle ricette alternative. Grazie per la tua testimonianza e sono convinta anche io che le strade alternative offrano più stimoli ed emozioni che quelle tradizionali, spesso percorse per abitudine e pigrizia. Un abbraccio grande:D

  • Sonia ha detto:

    ma figurati se non ti seguo anche in questo percorso che intraprenderai! non farò l’ipocrita dicendo che ti capisco perché non ti capisco, ma siccome rispetto anche ciò che non conosco e tu sei donna dotata di intelligenza sopraffina so che le scelte che fai le fai col cervello e quindi sarà un vero piacere leggerti e assaggiare le tue prelibatezze! baciuzzi

  • roberta morasco ha detto:

    Tutor ma io mi ero persa questo passo importante!!!
    Ti ammiro tanto, io credo che non potrei farcela davvero…amo gli animali, e la carne la consumo davvero poco e sempre con meno voglia, ma al pesce ed al resto non credo potrei rinunciare…
    Però ti confesso che mi incuriosice da sempre la sostituzione di certi ingredienti nelle ricette vegane, ad esempio mi sono divertita ad usare l’avocado al posto del burro nella frolla!
    Io ti seguo ed imparerò da te tante cose!
    Bacio grande grande! sei mitica!

  • Monica Zacchia ha detto:

    Tutooooor devo vederla questa ricetta con l’avocado al posto del burro! curiosissima, ma se ami gli animali come fai a ingoiarli? ahahahah dai provocazione da amica. Sono arrivata ad un punto che non potevo più tollerare la violenza e l’odioso gratuito sfruttamento degli animali come fossero oggetti a nostro uso e consumo. E il latte è forse peggiore della carne… vengo a vedere la frolla con l’avocado sei un mitus <3 <3

  • questa sembra eccezionale e sicuramente lo saranno anche le nuove proposte vegane…ultimamente sto sperimentando anche io (però non sono così brava e faccio delle eccezioni) ^_^
    a presto!!!

  • Laura ha detto:

    E’ bellissima questa crostata Monica! Ma sicuramente saprai fare meraviglie anche con ingredienti solo vegan! Aspetto con grande curiosità la rivisitazione della fluffosa.
    Sai che anche mio figlio di 9 anni dice spesso che non vuole mangiare la carne perché qualcuno cattivo ha ucciso la mucca e in macelleria non riesce a guardare galletti, conigli, agnelli… Io per ora preferisco che mangi di tutto, ma magari anche lui da grande intraprenderà la tua strada. A presto!

  • elisa ha detto:

    una scelta importante la tua, ma senza dubbio dettata dal cuore, dalla testa e ben meditata.
    Ti seguirò!
    anche se ne frattempo mi gusterei volentieri una fettina di questo torta!!
    ciao
    elisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *